La Pianta di Pomodoro

La Pianta di Pomodoro è il primo capitolo della trilogia fantasy di Giusy Montagnani, un romanzo fantasy breve ma molto interessante che promette intrattenere il lettore.

Seguito da “La pianta di pomodoro – In viaggio per Melinka” e “La pianta di pomodoro – Kerpo”, in questo primo capitolo conosciamo Oscar, il personaggio principale della storia, mentre si ritrova vivendo un’inaspettata ma unica esperienza.

In tasca, Oscar trova dei piccoli semi di pomodoro, che deciderà far germinare. Una questione molto semplice che però lo porta ad esplorare un mondo a lui sconosciuto, situazione che determinerà in Oscar un cambiamento inatteso e sconvolgente, che mette in dubbio la sua propria esistenza fino al punto in cui non è più riconoscibile.

L’amore, ci racconta Giusy, può travalicare anche i confini più netti del buon senso e della ragionevolezza. Un amore che non necessariamente è rivolto a persone o ad animali, e che può diventare di difficilissima comprensione e accettazione sociale. Quando poi le persone a uno più strette, siano parenti o amici, ti vedono allontanare senza riuscire a fermarti, la situazione può diventare ancora più complicata.

La pianta di pomodoro, la trilogia fantasy

Chi avrà letto il primo capitolo di La Pianta di Pomodoro, scaricabile gratuitamente come ebook in pdf semplicemente cliccando sul bottone verde qui in basso, non vorrà sicuramente perdersi il secondo volume della saga, “In Viaggio per Melinka“.

Questo secondo capitolo, disponibile gratis iscrivendosi alla newsletter del sito web dell’autrice, www.giusymontagnani.com, ci racconta su Clelia, la moglie di Oscar, vittima e testimone di questo cambiamento a cui cerca disperatamente di porre rimedio.

Clelia, che reagisce inizialmente rifiutando l’immagine della metamorfosi del marito, si metterà in motto per risolvere la situazione, pur dubitando sulla volontà di Oscar di sistemare le cose. Perfino il cane Melampo sembra approvare questa mutazione…

Ciononostante, Clelia percorrerà il Pianeta intero per riavere Oscar, recandosi in luoghi inaspettati e conoscendo persone inimmaginabili.

Download PDF

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *