L’orgoglio del santo

L'orgoglio del santo“…la chiesa di San Filomatte senza San Filomatte. Come il presepe senza il Bambino Gesù…”

L’autore Francesco Coppola presenta sui Migliori Libri ed Ebook da Leggere il suo romanzo L’orgoglio del santo, scaricabile gratuitamente cliccando sul bottone verde in basso.

“Il treno giunge alla stazione di Larmano proprio mentre Mirko si risveglia dal colpo di sonno con la stessa confusione mentale di un pugile che riprende i sensi dopo essere stato messo al tappeto da un colpo micidiale. Gli succede quando sogna quel suo primo provino, allorché tutti si sganasciarono dalle risate nell’assistere alla sua esilarante parodia del pupazzo Grassettone.

Più che un sogno è un incubo, perché le immagini sedimentate di quella magnifica ed irripetibile esperienza si sovrappongono di volta in volta ad altre molto più recenti e spiacevoli, guastano il suo ricordo più bello, lo accartocciano, lo fanno contorcere come una colica improvvisa e devastante trasforma l’armonia sensuale di una danzatrice del ventre in una caricatura di se stessa.

Anche stavolta si risveglia con le lacrime agli occhi e la voglia di lasciarsi andare ai singhiozzi.

Non può. Non deve. Lui ha un piano da portare a termine. Qualcosa da fare, finalmente. Non sarà una meteora, non finirà come quelle caccole inutili dei suoi ex compagni di lavoro ai tempi belli del Quizzaccio, il programma che aveva segnato l’inizio di una carriera rombante che si era inceppata senza ragione apparente, costretta a ritirarsi al primo giro di pista”.

L’orgoglio del santo, la trama

Un fatto straordinario, misterioso e che lascerà tutti stupiti sta per accadere in un qualsiasi paesino italiano. C’è qualcosa di soprannaturale che colpirà la piccola comunità, una mossa necessaria per ristabilire la giustizia ormai perduta.

Basteranno però i miracoli per rimettere le cose a posto in questo Paese?

Francesco Coppola ci regala una storia esilarante, un po’ surreale, un po’ iperreale, raccontata attraverso una lente grottesca che tratteggia personaggi e situazioni, nello scenario di un’Italia pessima in cui non è possibile non riconoscersi.

Download PDF

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *