Suicidio culinario – io e il mio pesce palla

suicidio culinario

Può un cook show televisivo cambiare la vita di un aspirante suicida? Agli appassionati dei romanzi ironici, che trattano argomenti complessi con leggerezza e spontaneità, presentiamo un nuovo ebook gratis da leggere: Suicidio Culinario – io e il mio pesce palla.

Tra i Migliori Libri ed Ebook da Leggere menzioniamo infatti questo romanzo scritto dal giovane piemontese Gioele Urso, pubblicato nel 2013 e scaricabile gratuitamente dal nostro sito nel formato pdf.

Un romanzo complesso in un tono leggero

Non vi fate ingannare dall’oscuro titolo dell’opera: Suicidio Culinario è un racconto piuttosto leggero, che si batte continuamente tra l’ironia e la consapevolezza del proprio essere.

Il protagonista di questa storia è, come l’autore, un ragazzo piemontese, aspirante scrittore che vive a Torino con la speranza di partorire quel romanzo che gli avrebbe cambiato la vita. Vivendo tra noia e apatia per il mondo, il protagonista è convinto a togliersi la vita, ma ogni volta che è sul punto di farlo la paura è più forte, lui ci ripensa e rivede ancora i suoi piani.

La storia si ripete una e un’altra volta, finché un giorno l’aspirante suicida non si imbatte in una trasmissione culinaria: potranno pochi minuti in televisione cambiare il senso della sua vita e creare nuovi piani per la sua esistenza?

Quella che vi ho raccontato è una storia fragile come un bicchiere di cristallo sulla tavola del Natale in una casa piena di bambini. Si tratta della storia di un uomo che un giorno capisce di non riconoscersi più. È una storia comune a tante persone.

Suicidio Culinario – io e il mio pesce palla è il più recente romanzo di Gioele Urso, giornalista nato nel 1983 che ha lavorato in radio, televisione, giornali, riviste e siti web. L’autore ha pubblicato un libro di narrativa e partecipato al Torino Film Festival ed al Piemonte Movie scrivendo il soggetto di due cortometraggi.

Scarica gratis l’ebook Suicidio Culinario nel formatto pdf cliccando sul bottone verde qui sotto:

Download PDF

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *